ABOUT

Stella “littlepoints...” Venturo è nata a Roma nel 1981. 
Dopo aver terminato il liceo classico nel 2000, si diploma come illustratrice nel 2005 presso la Scuola Internazionale di Comics. In questo contesto approfondisce e scopre diverse tecniche (acquarello, incisioni su linoleum, serigrafie, inchiostri...) anche se, con gli anni, si troverà a prediligere la pittura acrilica su tela e legno. Fondamentali saranno gli insegnamenti degli artisti e professori Francesco Graziosi e Roberto Petrongari. 
Nel 2007 si unisce alla direzione editoriale di GRAB Magazine - pubblicazione trimestrale di street-art, illustrazione, fotografia e grafica - portando avanti la rivista sino al 2011. Molte le esposizioni che, parallelamente al progetto editoriale, la vedranno partecipe, tra le quali il Salon International d’Art Contemporain ART MONACO 2010. 

Con le collettive “Surreàlisme des femmes” e “Surreàlisme des femmes... le retour” curate da Togaci e Mauro Tropeano, presso l’HulaHoop Gallery di Roma, si avvia in modo significativo il suo percorso pittorico-artistico ed è proprio sotto la curatela di Togaci che si inaugura poco dopo la sua personale dal titolo “Corpus non Animum Confligetis -Colpirete il corpo ma non le idee” che sarà successivamente replicata nel 2013 nella GalleriaStudio44 di Genova, la città dove attualmente vive.

Nei suoi lavori prendono vita ambientazioni surreali e sospese in cui i soggetti rappresentati sono protagonisti di storie delle quali si avverte un passato e si prospetta un futuro. La minuzia dei dettagli immortala istanti di realtà improbabili e proprio per questo ammalianti. I tratti puliti e la scelta dei colori, insieme solari e cupi, trasmettono una soavità fragile sorretta da un qualche mistero fatto di curiosità, più che di tenebra. La sua passione per i giochi di parole, l’uso di diverse lingue compreso il latino, la stimola spesso a intervenire sull’immagine creando parallelismi tra la forma visiva e il contenuto delle parole stesse apportate sulla tela.

Attualmente fa parte della direzione di COSTOLA, antologia di racconti illustrati e il progetto “littlepoints... Mini Solo Show”, una mini-personale itinerante, fatta di quadri, stampe, linocut, shopper e cose mini in generale… 

///

Stella “littlepoints...” Venturo was born in Rome in 1981. 
After finishing Classical High School in 2000, she attained a diploma in illustration at the Scuola Internazionale di Comics. There she studied and discovered different techniques, such as watercoloring, linocuts, screen printing and inking. As the years passed by,  she started to favour acrylic painting on wood and canvas, inspired by the teachings of artists and art professors such as Francesco Graziosi and Roberto Petrongari. 

In 2007, she joined as one of the editorial directors of GRAB Magazine, a three-monthly magazine focusing on street-art, illustration, photography and graphics, taking a leading role in the magazine's development until 2011.  Alongside this project, she participated in many exhibitions, such as the Salon Internationale d’Art Contemporain ART MONACO 2010. 

The collective exhibitions “Surreàlisme des femmes” and “Surreàlisme des femmes... le retour” at the HulaHoop Gallery in Rome, curated by Togaci and Mauro Tropeano marked the beginning of a new artistic path for Littlepoints. Shortly after completing them she launched a new personal exhibition titled “Corpus non Animum Confligetis" under the care of Togaci and it was repeated in  2013 at the GalleriaStudio44 in Genova, her current home town.

In her works surreal and suspended settings come to life and her characters are the protagonists of stories where a past can be sensed and a future may be predicted. Her attention to detail crystallizes moments of reality that are as enthralling as they are improbable. The clean traits and the choice of colours, sunny and somber at the same time, transmit a frail and smooth suave, held together by curious rather than dark mysteries. Her passion for puns and the use of different languages (her favourite being latin) stimulates her to directly intervene on her images; creating a parallelism between the visual form and the significance of the words on the canvas. 

Currently she is part of the editorial director team of COSTOLA, an anthology of illustrated short stories. She is also working on the “littlepoints... Mini Solo Show”: a mini-personal, nomadic exhibition with paintings, linocuts, prints, shoppers and other minithings...